Omeopatia e naturopatia, facciamo chiarezza

Chi è causa del suo mal pianga se stesso“.
Dietro questo detto popolare si cela l’essenza di una pratica che col tempo sta assumendo sempre maggior rilievo tra chi sceglie di affidarsi alla medicina alternativa.

Stiamo parlando della naturopatia, ovvero di un approccio diverso ai sintomi causati da una malattia che rimette in discussione l’individuo e il suo equilibrio energetico.
Un modo tanto rivoluzionario quanto antico di approcciarsi al problema, perché slegare le patologie dalla condizione psico-fisica della persone può essere un errore grossolano.

La medicina tradizionale opera in modo molto semplice: a dati sintomi si somministrano delle sostanze che interagiscono con l’organismo al fine di rimuoverli per un tempo sufficiente a farci ‘illudere’ di essere ‘sani’. In realtà non si interviene mai sulle cause ma sulle conseguenze.

Un passo avanti è stato fatto con la medicina omeopatica, che a differenza di quella tradizionale stimola l’organismo a difendersi con i propri mezzi. Il funzionamento è assimilabile a quello di un comune vaccino. Nei medicinali omeopatici è presente una piccola quantità di agenti patogeni che hanno la funzione di allertare il sistema immunitario, il quale a sua volta si prepara ad affrontare nel modo migliore l’incursione ‘nemica’.

Molto spesso però si confonde questa pratica con la naturopatia. In quanto esseri viventi inseriti in un contesto naturale, dimentichiamo il nostro rapporto con il mondo che ci circonda, ricercando spasmodicamente il farmaco miracoloso che possa alleviare tutti i nostri disturbi, le nostre ansie o le nostre preoccupazioni.

Così facendo perdiamo di vista la stretta connessione che esiste tra l’individuo in carne ed ossa e l’ambiente circostante, attribuendo le cause di una particolare malattia all’influenza di uno specifico elemento esterno che quasi per dispetto si è voluto insinuare nel nostro organismo.

In realtà lo stile di vita, le abitudini quotidiane e la regolarità del nostro bio-ritmo sono elementi che necessitano della dovuta attenzione, e nel caso in cui siano fuori dalla norma potrebbero costituire un terreno fertile per lo sviluppo di determinate patologie.

Ecco perché la naturopatia riporta al centro della discussione l’individuo piuttosto che i suoi sintomi, focalizzandosi sul recupero dell’equilibrio energetico e di tanti altri fattori che non sempre godono della dovuta attenzione. In rete esistono tantissimi modi per raccogliere informazioni a riguardo, dai forum sulla naturopatia come quello di abcsalute.it agli articoli pubblicati in numerosi siti online.

Enormi quantità di persone continuano a lamentarsi di questo o di quell’altro problema senza rendersi conto di quanto la loro condotta di vita sia completamente sregolata o circondata da vizi e cattive abitudini. In quest’ottica i sintomi non sono altro che dei ‘messaggi’ attraverso i quali il corpo ci comunica la sua situazione di disagio.

Recuperare una condizione naturale ottimale, attraverso un’alimentazione equilibrata, l’attività fisica e soprattutto una conoscenza approfondita del proprio corpo assieme ai suoi limiti è sempre il passo principale per una rapida e completa guarigione.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi